PRODUZIONI STORICHE

Sto caricando…
  • DIES NATALIS SOLIS INVICTI – La festa del sole – (2016)

    Il LabPerm propone un percorso musicale e teatrale, prevalentemente di voci armonizzate in canti a cappella, che guidi lo spettatore in un viaggio nelle tradizioni natalizie della cultura europea e nelle sue influenze nel mondo. Si intende ricreare un luogo di raccoglimento e di festa attraverso il canto, uno spazio in cui celebrare un Natale […]

  • DONNE CHE CUCINANO LA VITA (2015)

    Senza negare gli aspetti drammatici dell’immigrazione, lo spettacolo intende presentare gli aspetti più emotivi, teneri e, a volte, anche divertenti delle storie di donne migranti. Le attrici in scena danno vita ad una vicenda che lega grandi e piccoli episodi di antiche memorie a una esistenza tutta da scoprire.

  • A FUEGO LENTO (2015)

    uno spettacolo “totale” che coinvolge i 5 sensi degli spettatori: l’olfatto, il gusto, il tatto con la qualità dei piatti di due grandi Chef; la vista con l’incanto dei numeri circensi degli artisti; l’udito con le surreali atmosfere della musiche realizzate dal vivo.

  • METROP’ SOULS – Anime metropolitane (2014)

    Un concerto di corpi e voci che intende incarnare l’anima della metropoli, i sentimenti più tesi e profondi che attraversano quotidianamente i pensieri della nostra società per sublimarli attraverso il canto, le parole ed il fluttuare dei performers nello spazio.

  • PICCOLA GUERRA PERFETTA (2013)

    Pristina. Una casa in cui rinchiuse tre donne si riparano, sopportano e continuano a vivere; un’attività che in tali condizioni appare assurda. Sopravvivono, miracolosamente, alla peggiore delle fini. Custodiscono, come antiche sacerdotesse, il focolare della vita e della civiltà.

  • WELCOMING! THE END OF THE WORLD (2012)

    Welcoming è un musical, in cui le parole si adagiano sulla melodia delle voci, nel tentativo di ravvivare la memoria di concetti passati, ma capaci ancora nel presente, se ascoltati con attenzione, di temprare gli animi. Welcoming è uno spettacolo concerto, messo in scena da otto attori che si muovono con leggerezza, ironia e profondo trasporto per salutare […]

  • LA CELEBRAZIONE – Un moderno mistery play (2010)

    Un officiante, Padre Jacob, è in attesa di celebrare la sua millesima funzione. Prima dei fedeli entra in chiesa uno psicopompo, un traghettatore di anime, per portarlo con sé nell’aldilà. Ma ha sbagliato: nel contratto s’era stabilito il suo arrivo solo alla fine della millesima celebrazione. Lo psicopompo è così costretto a prendere sembianze umane […]

  • KING J. LEAR (2008-2009)

    King J. Lear segue la trama del testo shakespeariano, trasferendo tutti i riferimenti dall’antico dramma al tempo attuale. “King” J. Lear non spartisce terreni, bensì ambiti di controllo finanziario. Il potere dell’informazione, della guerra, della persuasione tendenziosa di Edmund e delle figlie di Lear saranno il motore della vicenda

  • AGAMEMNON (2007-2008)

    Il teatro italiano sente nella cultura teatrale greca la propria radice e il campo di studio del LABORATORIO PERMANENTE di RICERCA sull’ARTE dell’ATTORE tende alle fonti dell’arte performativa e guarda da sempre a “Dioniso” come un lontanissimo inizio verso cui tendere i propri fini.

  • SUONA NAPOLI… OPPURE MUORI! (2007-2008)

    Alla corte del Gran Khan arriva la delegazione dei messi che hanno girato il mondo per portagli doni e racconti…al sovrano vengono presentate molte e molte città splendide, ricche e piene di meraviglie. Ma il Khan oggi, stanco di tutto questo vuole sapere di uno strano luogo, una nuova città: una Nea Polis…

  • LA VEGLIA DEL CUORE (2007)

    Una veglia nel cuore della città. Una notte passata ad ascoltare: mentre si danza, mentre si canta, si suona… Una veglia per celebrare e vivere l’arte del teatro e dell’attore come veicolo, come rituale per vivificare i sensi, il corpo e le loro sopite ed innate possibilità.

  • GIONA IL PROFETA (2006-2007)

    Il Profeta GIONA è l’uomo che fugge Dio ed i suoi precetti, perché si redima viene inghiottito dal pesce a simbolo di morte

  • Regina meteora (2006-2007)

    Regina Meteora è il percorso di una nobile donna giunta ad una maturità estrema e sull’orlo della follia per i sorprendenti drammi che la vita le ha riservato.

  • BIRD’S PARADE (2006)

    Lo spettacolo intende mettere in evidenza attraverso il lavoro vocale-musicale l’aspetto ludico e corporale del ritmo e della melodia senza tralasciare quello emotivo- vibratorio dei Canti.

  • SIMURGH’S SONGS (2006)

    Un gruppo di attori-uccelli sta cercando di conoscere “se stesso”, di superare la condizione dolorosa del vivere quotidiano, con una strenua ricerca, quali altri mezzi potrebbe usare per viaggiare verso verso il divino, senza smarrirsi nel divino…?

  • ROSE’S ACTIONS (2005)

    Gli attori si muovono nello spazio come una rosa che chiude i petali la notte, e sboccia durante il giorno. Ogni fioritura lascia al centro della scena un’anima, che dischiude i petali del suo cuore davanti al Viaggiatore ed alla guida che lo accompagna, la luce che induce il «fiore» a sbocciare è l’impulso del […]

  • IN CERCA D’AUTORE (2005)

    I nostri uccelli (ovvero quella parte di noi che vive tra il cielo e la terra -la nostra anima?), persi nel vortice delle passioni terrene e degli attaccamenti, si muovono in cerca di un autore che li rappresenti, li faccia vivere, e finalmente li liberi dal loro dramma…il loro autore sarà Simurgh ovvero “il Sé […]

  • FANTASMI D’ACCIAIO (2004-2007)

    Un evento-spettacolo che utilizza e contamina i linguaggi del teatro e del cinema per ripercorrere ed evocare quella che fu la fabbrica del novecento e la sua trasformazione, per raccontare gli uomini, il lavoro, i miti, le miserie e le contraddizioni che segnarono la città e l’industria.

  • IL VIAGGIO ANALOGO (2004)

    Nel Viaggio Analogo intraprende il cammino una compagnia di attori, spinta ad uscire dal vortice dell’insoddisfazione e di un antico malessere. Sono tre cruciali domande a imporre loro questa pressante urgenza: «Questa vita che vivete vi basta? Siete felici in essa? Siete contenti di quello che vi circonda?».

  • L’APOCALISSE – RIVELAZIONE (2005)

    Apocalisse è il libro delle rivelazioni, attraverso visioni, di un carcerato. E’ la vicenda di cui Johannes de la Rota è protagonista come angelo sterminatore in terra, come «L’Arcangelo che con spada di fuoco stermina coloro che han sterminato la terra»

  • QUINTO ELEMENTO (2003-2004)

    Una famiglia di campagna viene sconvolta da un lutto previsto ma doloroso: l’Uomo che si era arruolato partigiano è stato trucidato dai fascisti. I sopravvissuti superano il momento del lutto incarnando di volta in volta un ricordo della vita o come testimoni di visioni, sogni in cui lo spirito dell’Uomo torna a prendere una forma […]

  • MACCALUSO – La scalata alla dominanza (2002-2003)

    La narrazione tocca tante e diverse storie già scritte (Macbeth, Re Lear, Amleto… e molti altri), per costruire, con mille frammenti il mosaico complesso di una gara elettorale.

  • LE ARGONAUTICHE (2000-2003)

    Le Argonautiche ed il nostro viaggio di scoperta corrono paralleli, l’uno è metafora, l’altro è realtà. Si viaggia con il ritmo di chi cerca di apprendere. Si seguono impulsi che nascono dal desiderio, dalla memoria, dal ricordo di un momento speciale del passato, in cui tutto fu abbandonato per iniziare qualcosa.

  • ANTIGONE (1998-1999)

    Due sorelle in lotta, una ragazzina contro l’autorità incoronata, l’inerzia e l’agire, le leggi eterne e i dettami di un re, la mortale controversia tra padre e figlio; è materiale vivido, puro magma attivo nelle memorie di tutti noi.

  • Tamerlano (dal 1996)

    L’attore entra in un flusso di movimento e d’azione ininterrotto per circa 55 minuti, e narra le gesta dell’antico condottiero passando da un personaggio all’altro. Il mosaico vede fiorire una trentina di diversi personaggi tra comparse, co-protagonisti e antago­nisti.